Intervista a Flavia Alessi, operatrice del WFP

A partire da fine settembre, durante le nostre lezioni di Geografia, abbiamo iniziato a parlare dell’Agenda 2030 per lo Sviluppo sostenibile e degli obiettivi che essa contiene: ognuno di noi ha scelto e approfondito un obiettivo in particolare per individuarne la finalità e capire come contribuire nel nostro piccolo al suo raggiungimento.
Tra gli obiettivi dell’Agenda, il secondo, “Fame zero”, è tra i più importanti e punta all’azzeramento della fame nel mondo. Non è un caso che il premio Nobel per la Pace del 2020 sia stato assegnato al World Food Programme (WFP) o Programma Alimentare Mondiale (PAM), l’agenzia delle Nazioni Unite che si occupa dell’assistenza alimentare nel mondo.
Sabato 24 ottobre 2020 abbiamo avuto il piacere di intervistare, in modalità Skype, Flavia Alessi, un’operatrice italiana che lavora per il PAM ad Haiti, alla quale abbiamo
rivolto alcune domande per capire meglio di cosa si occupa questa agenzia, ma anche per conoscere una realtà un po’ lontana da noi e per comprendere come vive una persona che si occupa di cooperazione e di questioni umanitarie.
Queste sono le domande che le abbiamo rivolto e le risposte che lei gentilmente ci ha dato. Buona lettura!

 

Attachments:
Download this file (Intervista a Flavia Alessi.pdf)Intervista a Flavia Alessi.pdf[ ]60 kB

Informazioni aggiuntive